Bra. DonaCibo, raccolte 12 tonnellate di alimenti

 

Donacibo-bra-la-pancalera

BRA – Un nutrito gruppo delle scuole medie di Bra è stato ricevuto la mattina di martedì 10 maggio in Municipio dal Sindaco Bruna Sibille e dalla Giunta comunale. Si tratta dei ragazzi del progetto di cittadinanza attiva “Coloriamo la città” che, in collaborazione con le insegnanti e con le scuole di ogni grado – dalle materne alle superiori del paese – hanno partecipato attivamente all’edizione 2015 di DonaCibo, riflessione sul tema della povertà, dell’indigenza e dello spreco di cibo, con la proposta di soluzioni da attuare nell’immediato, per aiutare e sostenere l’attività dei Banchi di Solidarietà.

Promossa a livello nazionale dalla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà e supportata a livello locale dalle associazioni di volontariato, rappresenta un’esperienza educativa per gli studenti, che imparano a coniugare concretamente solidarietà e impegno contro lo spreco. Nello specifico, ai bimbi delle scuole dell’infanzia e delle elementari di Bra è stato dedicato il progetto educativo FormicAmica, mentre i ragazzi delle medie e delle superiori hanno partecipato come volontari nei supermercati, insieme ai referenti dell’associazione, in occasione della Colletta Alimentare. Tutti gli studenti braidesi sono poi stati coinvolti nel DonaCibo, raccolta alimentare realizzata nelle scuole durante la terza settimana di Quaresima, che quest’anno ha permesso di raccogliere nella sola Bra ben 12 tonnellate di cibo, consegnate al Banco Alimentare di zona, per essere ridistribuite sul territorio.

Attraverso un gesto di dono – spiegano i referenti braidesi Claudia Coraglia e Felice Pautasso – i ragazzi sperimentano in prima persona il significato della carità. Il nostro ringraziamento va a tutte le persone che permettono la riuscita del progetto, che sul territorio vanta una tradizione decennale: insegnanti e genitori, Protezione civile di Bra per il supporto logistico, ditta Germanetti che, in collaborazione con Termo Sanitaria, Bra si occupa gratuitamente del trasporto alla sede del Banco Alimentare, associazioni di volontariato”.

Solo con l’aiuto di tutti è possibile affrontare il problema della povertà e dello spreco alimentare – ha commentato il Sindaco – Anche un piccolo gesto assume significato: ognuno di noi, con la sua piccola goccia, può contribuire a creare il mare”.

redazione

Next Post

Bra ricorda i cittadini coinvolti nella Grande Guerra

Gio Mag 21 , 2015
Sabato 23 maggio l’omaggio ai caduti, primo appuntamento di un ricco programma di iniziative   BRA – Il 24 maggio del 1915 l’Italia entra ufficialmente in guerra, la Grande guerra: sono passati 100 anni da allora, quando il nostro Paese lottò, in trincea per difendere il proprio territorio, in quello […]
GRANDE GUERRA