Biblioteca Saluzzo, commissione valuta scelta nuovo nome

Iniziano le settimane decisive per la scelta del nuovo nome della biblioteca civica del Comune di Saluzzo. L’iter è stato avviato a dicembre quando è stata data la possibilità ai cittadini di proporre nominativi di figure storiche e personaggi degni dell’intitolazione della rinnovata struttura che oggi ha sede nel polo socio-culturale dell’ex caserma Musso.

La commissione

Come annunciato fin da lancio dell’iniziativa, in questa seconda fase entra in azione un’apposita commissione che ha il compito di effettuare una prima valutazione della lunga lista delle “idee” dei saluzzesi.

E’ formata dal sindaco Mauro Calderoni, dai suoi predecessori Paolo Allemano, Stefano Quaglia, Giovanni Greco, Franco Lovera e Marco Piccat, dal prosindaco di Castellar Eros Demarchi, dall’assessore alla Cultura Attilia Gullino, da Nicolò Valenzano per il gruppo di maggioranza consiliare, da Paolo Scaletta per le minoranze in Consiglio comunale, da Davide Debernadi e Caterina Giunta, rispettivamente presidente e esponente del Consiglio di biblioteca, e da Antonella Rey, responsabile della biblioteca.

biblioteca-saluzzo-la-pancalera

La commissione si riunirà per la prima volta martedì 9 febbraio nei locali della nuova “casa dei libri” di piazza Montebello 1. «Durante l’incontro iniziale – spiegano dal municipio – abbiamo previsto una prima valutazione
delle proposte giunte dalla cittadinanza e del lavoro istruttorio e amministrativo svolto in queste settimane dagli uffici del Comune. Per ognuno dei nominativi proposti sarà preparata una breve presentazione con alcune sintetiche indicazioni biografiche».

Il gruppo tornerà poi a ritrovarsi nelle settimane successive. Al termine del lavoro, la commissione fornirà una nuova e, questa volta, breve lista di nomi. E’ previsto siano circa una decina.

A questo punto, ancora attraverso il web, questo elenco verrà sottoposto al giudizio di tutti i saluzzesi che vorranno partecipare al sondaggio e alla scelta del nominativo a cui intitolare la rinnovata biblioteca civica.

A fine 2020 il Comune aveva richiesto suggerimenti su nominativi per la nuova biblioteca, attraverso un modulo internet. Sono stati 123 i nomi proposti, alcuni anche con decine di voti, la maggior parte con un’unica indicazione.

La nascita dell’iniziativa

«Fin dall’inizio – dicono il sindaco Mauro Calderoni e l’assessore Andrea Momberto – avevamo pensato ad un processo ampio e partecipato per l’intitolazione della nostra nuova biblioteca, per arrivare alla scelta di un personaggio di spicco della cultura in senso ampio e che sarà significativo per la città e la sua storia. I cittadini hanno partecipato a questo iter con le loro numerosissime proposte e a tutti va il nostro ringraziamento. Ora, grazie alla disponibilità degli ex sindaci e di tutti i componenti dell’apposita commissione, siamo pronti a partire per la seconda fase per una prima scelta preliminare da sottoporre, subito dopo, a tutti gli interessati alla scelta del nuovo nome della biblioteca».

redazione

Next Post

Lutto cittadino a Carmagnola per l'omicidio di Teodora Casasanta e del figlio

Mer Feb 3 , 2021
Lutto cittadino a Carmagnola per ricordare la tragica scomparsa di Teodora Casasanta e del figlio Ludovico Riccio. Madre e figlio sono morti uccisi dal marito della donna, Alexandro Riccio, nella notte tra il 28 e 29 gennaio all’interno della loro abitazione in viale Barbaroux a Carmagnola. In segno di partecipazione, […]
lutto-cittadino-teodora-casasanta-omicidio-alexandro-riccio-la-pancalera