BCC, con le moratorie un aiuto a famiglie e imprese

La Banca ha concesso oltre 750 moratorie ad aziende e clienti che ne hanno fatto richiesta. Un aiuto concreto alle aziende con esigenze di liquidità

Nell’ultimo mese La BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura ha concesso oltre 750 moratorie ad aziende clienti che avessero presentato richiesta. 

Per far fronte all’emergenza COVID 19, il governo è infatti intervenuto con il decreto “Cura Italia”, finalizzato a sostenere famiglie e imprese in questa fase di estrema difficoltà. Fra le principali novità, il decreto ha previsto la possibilità di sospendere per un periodo di tempo il pagamento delle rate dei mutui in essere, sia ipotecari che chirografari, attraverso la cosiddetta moratoria. In attesa che diventino operative tutte le nuove disposizioni del c.d. “Decreto Liquidità”, la Banca ha inviato una comunicazione a tutte le aziende clienti, con prestiti preesistenti, per invitarle a rivolgersi in filiale per qualsiasi necessità e per esigenze di liquidità. 

“Da sempre privilegiamo la relazione diretta con il cliente – commenta il Direttore Generale Mauro Giraudi – In questo momento, pur avendo modificato il nostro modo di servire la clientela per la sicurezza dei nostri collaboratori e dei clienti stessi, abbiamo la fortuna di conoscere gli imprenditori del territorio e di poter capire le esigenze dei singoli, per far fronte insieme a questo momento di estrema difficoltà per tutto il paese”. 

Le banche in questo momento sono infatti chiamate ad aiutare le aziende in difficoltà e a dare loro l’ossigeno necessario per poter far ripartire l’economia.

“Questo impegno è per noi prioritario – sottolinea Giraudi – Abbiamo aderito a tutte le misure messe in campo per il sostegno a famiglie e imprese, riuscendo ad andare ancora oltre e a valutare le diverse situazioni, senza lasciare indietro nessuno”.

Per avere informazioni, basta telefonare in filiale o consultare il sito www.banca8833.bcc.it

redazione

Next Post

Ancora chiuse cartolerie e librerie in Piemonte per decisione di Cirio

Dom Apr 12 , 2020
Coronavirus, continua la linea del rigore in Piemonte fino al 3 maggio, nessuna aperture per cartolerie, librerie e negozio di abbigliamento per bambini come nel resto d’Italia Nessuna apertura in Piemonte per librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini. Lo ha comunicato il presidente della Regione Alberto Cirio. Il […]