Aviaria, si teme nuova ondata. Asl: misure per allevamento pollame

Airasca, Buriasco, Carignano, Carmagnola, Castagnole Piemonte, Cercenasco, Lombriasco, None, Osasio, Pancalieri, Piobesi Torinese, Scalenghe, Vigone, Villafranca Piemonte, Villastellone, Virle Piemonte, Barge, Caramagna Piemonte, Carde, Casalgrasso, Cavallermaggiore, Faule, Moretta, Murello, Polonghera, Racconigi, Saluzzo, Scarnafigi, Torre San Giorgio.

Sono i paesi compresi nell’elenco delle zone ad alto rischio influenza aviaria diffuso dal Ministero della Salute.

Il Ministero, con una nota di inizio ottobre scorso, ha stabilito delle misure restrittive per il pollame ed i volatili in cattività degli allevamenti all’aperto nelle cosiddette zone A e B (quelle ad alto rischio), a prescindere dalle loro dimensioni. Il provvedimento è stato preso in quanto da maggio ad agosto 2020 in Russia occidentale e Kazakistan si sono registrati diversi focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità. È verosimile, secondo le autorità sanitarie italiane, che si diffonda in Europa nella stagione autunnale e invernale. Era già successo infatti in passato, nel 2005 e nel 2016, quando il virus dell’influenza aviaria era stato registrato in quelle aree era poi arrivato in Europa seguendo le rotte migratorie degli uccelli.

Le misure da adottare contro l’Aviaria

Aviaria-allevamento-pollame

L’AslTo5 ha quindi specificato le misure da adottare. Nel caso l’allevamento utilizzi acque di superficie per l’abbeverata degli animali, queste devono essere adeguatamente disinfettate. I proprietari o detentori devono predisporre mezzi di disinfezione appropriati agli ingressi e alle uscite dei fabbricati che ospitano il pollame o gli altri volatili in cattività, come pure presso gli ingressi e le uscite dell’azienda. Il pollame e tutti gli altri volatili in cattività, ove allevati all’aperto, devono essere trasferiti e trattenuti all’interno di un edificio dell’azienda; qualora ciò non sia realizzabile o qualora il loro benessere sia compromesso, deve essere adottata ogni misura ragionevole per ridurre al minimo i contatti con i volatili selvatici.

redazione

Next Post

Covid, le misure che entrano in vigore venerdì 6 novembre

Mer Nov 4 , 2020
Prime indicazioni di quelle che saranno le norme di comportamento contenute nel dpcm che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si appresta a comunicare. Si attende che venga indicato il livello di gravità nelle diverse regioni. Su tutto il territorio nazionale ci sarà il coprifuoco di notte dalle ore 22 […]
Consegna-a-domicilio