Le auto storiche da Carmagnola al Pian della Regina

Lo Sport Rally Team porta le auto storiche e da collezione alla scoperta delle sorgenti del Po, passando per Casalgrasso, Pancalieri, Vigone, Villafranca Piemonte, Cavour.

ALLE-SORGENTI-DEL-PO-logo

Una sgroppata in rilassatezza per una quarantina di equipaggi al volante di autostoriche e da collezione, dalla Topolino C Giardinetta alla Ferrari 488 pista, domenica prossima 27 settembre, fra Carmagnola e Pian della Regina, con soste per farsi ammirare a Bibiana e Bagnolo

Sono 652 chilometri. Quelli che le acque del Po percorrono dalla sorgente del Pian del Re a 2020 metri di altitudine alle falde del Monviso, fino alla foce con il suo ampio delta che lo immerge nel mare Adriatico. Decisamente più breve il percorso che affronteranno domenica 27 settembre i partecipanti al raduno “Alle sorgenti del Po”, organizzato dallo Sport Rally Team di Piero Capello, riservato alle vetture storiche, istant classic e di interesse collezionistico che partendo da Carmagnola (TO) raggiungerà Crissolo (CN), poi con un ultimo strappo arriverà al Pian della Regina per la sosta pranzo.

Il percorso

Una novantina di chilometri dalla partenza carmagnolese, alle 9 del mattino, fino a lambire le sorgenti del Po, toccando le cittadine della prima parte del percorso del re dei fiumi verso il mare. Dopo Carmagnola, le vetture attraverseranno Casalgrasso, Pancalieri, Vigone, Villafranca Piemonte, Cavour per fermarsi a Bibiana, dove equipaggi e vetture avranno tempo per tirare il fiato e riordinare le idee (e gli appassionati di ammirare da vicino le auto ferme dalle dieci circa nella piazza principale del paese). Per poi affrontare la parte più impegnativa della giornata, che inizia con la scalata al Montoso su strada controllata e tuffarsi verso Bagnolo Piemonte dove in piazza San Pietro (centralissima piazza molto conosciuta dagli appassionati di rally che per anni si sono affollati lì per salutare i partenti e gli arrivati del Rally della Pietra di Bagnolo) verrà servito un aperitivo, e permettere a chi ama le auto da collezione di osservarle fra le undici e mezzogiorno. Un aperitivo per stuzzicare l’appetito prima di avviarsi verso il traguardo dell’evento, passando per Barge, la Colletta di Barge, Paesana, Crissolo, e iniziare la salita verso il Pian della Regina dove il raduno si concluderà con il pranzo dei partecipanti.

Le vetture coinvolte

auto storiche: la Ferrari

Un simpatico raduno non competitivo e senza rilevamento tempi, che vede coinvolte una quarantina di vetture. Dalle classiche come Topolino C Furgonetta del 1955, MG A Twin Cam del 1959, una Mercedes SL del 1986, alle regine dei rally che ripropone l’eterna sfida fra Lancia Delta e Subaru Impreza, senza dimenticare le storiche Fulvia Rallye, Alpine A110, A112 Abarth e Clio Williams. Senza dimenticare le numerose Istant Classic fra le quali spiccano sette Porsche e quattro Ferrari con, ciliegina sulla torta, una corsaiola Ferrari 488 Pista. Un raduno che offre la possibilità di una sgroppata alle auto storiche e da collezione, su un percorso non impegnativo per i mezzi, ma affascinante e divertente che tocca alcune delle più belle cittadine del tratto alpino del Po, e agli appassionati di ammirare questi mezzi da vicino nelle piazze di Bibiana e di Bagnolo Piemonte fra le dieci e mezzogiorno di domenica.

redazione

Next Post

Progetto Cantoregi propone uno spettacolo sulla relazione con il diverso

Lun Set 28 , 2020
La relazione con il diverso è il tema centrale dello spettacolo proposta da Scena Veritcale dal titolo “Mario e Saleh” mercoledì 30 settembre. Alla Soms di Progetto Cantoregi a Racconigi, la rappresentazione teatrale ci proietta all’indomani di un terremoto, in una delle tende allestite nei luoghi del sisma. Si ritrovano […]
Mario-e-Saleh