Alla ricerca dei dolci sapori di Carignano

Un’occasione d’oro per valorizzare anche la grande tradizione dolciaria carignanese

dolci - la pancalera

CARIGNANO

Nei mesi scorsi, l’Associazione Progetto Cultura e Turismo ha collaborato con alcuni esercizi commerciali di Carignano e con due ricercatori torinesi, che hanno generato Foodetector (l’appetito vien cercando), un motore di ricerca “per trovare tutto ciò che c’è di buono in Italia, il luogo dove si entra in contatto con i territori attraverso i prodotti tipici”.

Un’occasione d’oro, quindi, per valorizzare anche la grande tradizione dolciaria carignanese: i singoli produttori sono georeferenziati, con tanto di indirizzo, recapito telefonico e possibilità di identificarli su una mappa. Per ora sono stati inseriti solo alcuni dei dolci cittadini: cariton, biscotti assabesi, remigini e zest. Ma presto l’Associazione preparerà una scheda per altre delizie del palato, che oltre ad essere parzialmente reperibili presso le panetterie di Carignano, sono tutte degustabili ed acquistabili su prenotazione presso il Punto Informativo del Territorio Carignanese (Caffetteria “I Portic”, Via Vittorio Veneto 11, cell. 3382457228). Dalle abili mani di Laura Barzi, nel Punto Informativo, escono soprattutto dolci legati all’illustre passato risorgimentale: biscotti assabesi e Pan Gindru, biscotti di Garibaldi e baci di Dama, savoiardi morbidi e canestrelli, torcetti di Torino e paste di meliga; tutti dolciumi che i trattati di cucina dell’800 classificavano come “bagnati”, da immergere nella deliziosa cioccolata calda nelle “Merende dei Principi”. Un modo piacevole di trascorrere il sabato pomeriggio immersi nell’atmosfera magica del centro storico di Carignano. A proposito: per i palati alla ricerca di novità, si può anche degustare la cioccolata alla moda del ‘700, molto diversa dalla bevanda cui siamo abituati. Per chi volesse immergersi nella ricerca dei prodotti, consigliamo di navigare su http://www.foodetector.com.

redazione

Next Post

Orietta Franza è il nuovo direttore della struttura di Medicina dell’Asl TO5

Sab Dic 17 , 2016
  Proviene dalla vicina Asl AT dove ha maturato una proficua esperienza alla direzione del Pronto soccorso di Asti-Valle Belbo e dei Presidi riuniti Dal prossimo 2 gennaio 2017 prenderà servizio il nuovo direttore della Struttura di medicina Interna dell’Asl TO5. E’ Orietta Franza, originaria di Alba, laureata in Medicina […]
medicina - la pancalera