Al Filatoio di Caraglio ritorna, per il quarto anno, lo “Spazio creativo – Temporary shop”

Dal 3 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 tante idee regalo con manufatti e prodotti di eccellenza artigiana cuneese

caraglio - la pancalera

CARAGLIO

Da sabato 3 dicembre 2016 a domenica 8 gennaio 2017, presso il Filatoio di Caraglio (via Matteotti, 40) ritorna Spazio Creativo, il temporary shop dedicato alla creatività degli artigiani cuneesi; organizzato dalla Fondazione Filatoio di Caraglio a sostegno del progetto SeVeC (Seta, Vetro e Ceramica) un nuovo polo culturale che unisce tre luoghi di fascino che nel passato si sono distinti per la produzione artistica e artigianale: il Filatoio di Caraglio, il Museo dei Vetri e Cristalli di Chiusa Pesio e il Museo della Ceramica di Mondovì, con l’intento di riportare in vita il DNA produttivo di queste tre realtà.
Sono 20 gli artisti artigiani della provincia di Cuneo selezionati per partecipare all’evento che dà risalto alle seguenti categorie manifatturiere: seta/tessile, vetro, ceramica, legno e prodotti tipici/cosmesi naturale.
Lo Spazio Creativo sarà aperto dal giovedì al sabato dalle 14,30 alle 19, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19. L’ingresso è libero. Per informazioni telefonare allo 0171/618300 o visitare il sito Internet www.filatoiocaraglio.it
Negli spazi del Filatoio, si potranno trovare per la categoria seta/tessile: Abbigliamento e accessori realizzati ai ferri e macchina da maglieria, filati in lana con tintura vegetale di Stefania Lovera (Valloriate); borse, accessori e vestiti realizzati con tessuti e materiali di recupero di Elisa Mondino (Maragrita); abbigliamento e accessori cuciti e serigrafati a mano, serigrafia su carta, quaderni serigrafati e rilegati a mano di Marianna Sabena e Valeria Cardetti (Saluzzo); abbigliamento e accessori tessuti a mano, borse e accessori cuoio e tessuto-cuoio di Paola Zuliani (Borgo San Dalmazzo). Nella categoria vetro: lampade stile Tiffany di Pino Coppola e Tiziana Ferrero (Benevagienna); bijoux ed oggetti di arredo. Perle in vetro create con la tecnica a lume di Patricia Lamouroux (Chiusa Pesio). Nella categoria ceramica: Manufatti per arredo da giardino e per la casa di Giuliana Bellina (Manta); ceramica tradizionale Monregalese di Besio 1842 Di Rovea Giovanni (Mondovì); oggettistica e complementi di arredo in ceramica Raku e Pit Fire di Giorgio Culasso (Busca); vasellame ed oggetti d’uso per la casa di Federico Demichelis (Piasco); gioielli e complementi di arredo ispirati a costellazioni e molecole di Lidia Marti (Valgrana). Per la categoria Legno: Bigiotteria e manufatti in legno di Ezio Barberis (Cuneo); quadri, cornici e altri manufatti in legno riciclato/pallet di Carla Castellino (Boves); oggetti lignei artigianali torniti a mano libera di Emanuele Pace (Savigliano); oggetti di arredo in legno, gioielli di Mara Tallone (Valdieri). Infine, per la categoria prodotti tipici/cosmesi: miele biologico di alta montagna, propoli e torroni artigianali di Alberto Fossati (Vinadio); miscele e trasformati di erbe aromatiche e officinali; spezie, sali speciali, preparati per la cucina, tisane, frutta disidratata di Erbe di Montagna (Pianfei); trasformati a base di aglio di Caraglio, trasformati di Barbarià di La Fattoria dell’aglio (Caraglio); tisane, aromatiche da cucina, Sali, cioccolato alle erbe, biscotti alla lavanda, cosmesi naturale a base di erbe di Roberta Capanna (Valgrana); saponi e creme naturali realizzati con estratti di piante di alta montagna di Rose e Caprioli (Pietraporzio).

redazione

Next Post

VI Dan di Karate a Caramagna Piemonte

Gio Nov 24 , 2016
L’A.S.D. Okinawa Caramagna con tutti i suoi soci si complimenta con il maestro, per avere guadagnato un così alto grado Riceviamo e pubblichiamo: Il 19 e 20 di novembre si  è svolto a Modena lo Stage Nazionale Insegnanti, nel corso del quale il nostro Maestro Luca Colli della palestra Okinawa Caramagna […]
karate - la pancalera