Achille Giacometti, carmagnolese studente al Bobbio, è campione mondiale di hip-hop

Achille Giacometti della 3F del Liceo Bobbio di Carignano è campione del mondo di street dance. «Siamo orgogliosi di Achille – ha dichiarato la dirigente scolastica – E’ un ragazzo serio e gentile. Si merita questo titolo e ci onora con la sua presenza nella nostra scuola. Auguro a lui tanti successi nella vita». La sua insegnante di Scienze Motorie e Sportive, la professoressa Annalisa Lobello, conferma che «Achille è un ragazzo buono e per nulla vanitoso. Sono davvero felice per lui. E’ un un insieme di stili di danza evolutisi al di fuori delle scuole di ballo tradizionali, in spazi aperti quali strade,  In genere si basa sull’improvvisazione e sulla socializzazione, incoraggiando l’interazione e il contatto con gli spettatori e con gli altri ballerini. La street dance dovrebbe essere considerata una vera disciplina sportiva».

Achille-Giacometti-campione-mondiale-hip-hop-carignano-la-pancalera

Achille ha vinto il mondiale di hip-hop della sua categoria: «Quando ho sentito il mio nome, e ho visto tutta la gente che mi guardava e applaudiva… sentivo che il cuore mi stava per scoppiare, vedere mio padre emozionato agitando il pugno in segno di vittoria, vedere il mio insegnante farmi le foto da emozionato… è stata una emozione unica».

Achille si impegna per far combaciare il ballo con lo studio. «Ci sono sempre alti e bassi – racconta – non sono di certo il migliore della classe, ma mi impegno sempre per raggiungere bei voti a scuola. Logicamente la cosa piu importante è la scuola, quindi riesco sempre a trovare il giusto tempo per studiare, e allenarmi. Non sono molto bravo a scrivere i temi, ma piano piano mi sto impegnando per migliorarli». Achille ha iniziato a ballare a otto anni, era il più piccolo della scuola di ballo dove si allenava. Ora, dopo questo importante traguardo, che dedica alla fua faiglia «che mi è sempre stata accanto, a tifare per me e aiutandomi a raggiungere i miei obbiettivi», pensa anche un po’ al futuro: «In tutto ciò che faccio, cerco sempre di migliorare e imparare tanto. Nel futuro vedo un Achille felice, con dietro un passato brillante e pieno di nuove esperienze».

redazione

Next Post

Ricoverato a Saluzzo uno dei due pazienti Covid provenienti dalla Romania

Mer Nov 10 , 2021
E’ ricoverato a Saluzzo uno dei due pazienti Covid arrivati in gravi condizioni dalla Romania. Su iniziativa del Dipartimento 118 della Regione Piemonte le due persone sono state ricoverate ieri pomeriggio a Saluzzo e Cuneo. Si tratta della risposta alla richiesta di aiuto avanzata al Governo italiano dal Governo rumeno, […]
pazienti-covid-saluzzo-romania.la-pancalera