A Virle obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi pubblici

L’obbligo di indossare la mascherina è stabilito dall’Ordinanza sindacale n. 8/2020. Vale anche in luoghi privati aperti al pubblico

Nuovo video messaggio del sindaco di Virle Piemonte Mattia Robasto questo pomeriggio sulla pagina Facebook “Lavoriamo per Virle”. L’occasione è stata la comunicazione di una nuova ordinanza sindacale, la n. 8 del 2020. Questo provvedimento stabilisce che chiunque esca sul territorio comunale debba indossare la mascherina. Ovviamente, ha ribadito il Sindaco, si esce di casa solo per motivi di stretta necessità come stabilito dal DPCM: per fare la spesa, per motivi di salute, per necessità di lavoro.

L’ordinanza che stabuilisce l’obbligo di indossare la mascherina è entrata in vigore oggi, sabato 4 aprile. Per chi non la rispetterà, è prevista una sanzione da 25 a 500 euro a seconda della gravità.

«Anche chi entra nei negozi deve indossare la mascherina» ha specificato Robasto. L’obbligo corre infatti in tutti i luoghi pubblici o privati aperti al pubblico. «Le mascherine sono facilmente reperibili sul territorio – ha spiegato Robasto – prossimamente il Comune ne invierà comunque una per famiglia».

Il Sindaco ha inoltre comunicato che già la prossima settimana verranno distribuiti i buoni spesa per le famiglie che in questo periodo si trovano in difficoltà. «Saranno spendibili nei negozi del territorio e nei supermercati di Castagnole e Vigone per generi alimentari».

Mattia Robasto ha quindi ribadito l’assoluta necessità di rimanere a casa: «Dobbiamo rinunciare a tutto, svaghi, divertimento, occasioni di socializzazione: li rimanderemo a tempi migliori. Dobbiamo rimanere a casa. E’ una cosa semplice che tutti possiamo fare».

redazione

Next Post

Dal 6 aprile l'Asl CN1 attiva le Unità Speciali di Continuità Assistenziale

Dom Apr 5 , 2020
L’Unità Speciale di Continuità Assistenziale affiancherà i medici di medicina generale nella persa in carico di pazienti Covid-19 o sospetti Da lunedi 6 aprile nei Distretti dell’Asl CN1 saranno attive le Unità Speciale di Continuità Assistenziale (USCA) che affiancheranno i medici di medicina generale (o i pediatri di libera scelta) […]