A Torino si parcheggerà col Telepass

Il sistema sarà attivo gestito da Apcoa nei parcheggi Porta Palazzo, Emanuele Filiberto e Stati Uniti

TORINO

Il Telepass fa il suo ingresso anche nei parcheggi cittadini del Comune di Torino gestiti da APCOA Parking Italia S.p.A., così da ridurre la congestione e migliorare l’accessibilità alle diverse funzioni urbane.
Da oggi infatti, nei parcheggi di Porta Palazzo, Emanuele Filiberto e Stati Uniti tutti i clienti Telepass possono parcheggiare e pagare la sosta con lo stesso trasponder e le stesse modalità offerte dal Telepass autostradale: una velocizzazione delle operazioni significativa, in grado di ridurre i tempi di attesa del traffico veicolare in fermata e di conseguenza delle emissioni inquinanti.
All’ingresso dei parcheggi l’apparato di tutti i clienti telepass viene riconosciuto senza alcuna particolare attivazione e senza ticket consentendo, senza costi aggiuntivi, l’ingresso, l’uscita e il pagamento della sosta direttamente in via posticipata sul proprio conto Telepass.
In tutti e tre i parcheggi infatti, vi sono un ingresso e una uscita predisposti anche con apparato telepass che, automaticamente, registrano i movimenti delle auto dotate di transponder, permettendo ai clienti una fruizione snella del parcheggio.
Lo smaltimento rapido delle transazioni riguarderà anche gli abbonati e i proprietari di posti auto che potranno utilizzare il dispositivo Telepass per l’accesso al parcheggio senza ricevere addebiti aggiuntivi rispetto ai rispettivi costi d’abbonamento o condominiali.
Per ultimo ma non meno rilevante, a partire dalle prossime settimane sarà estesa anche agli stalli blu gestiti da APCOA in Piazza Emanuele Filiberto la possibilità di utilizzare l’app Telepass Pyng per pagare la sosta in maniera ancora più semplice e comoda.
Secondo Claudio Lubatti, Assessore ai Trasporti, Viabilità e infrastrutture della città di Torino “Si tratta di una scelta vincente poiché in grado di agevolare, e senza alcun costo aggiuntivo, tutta la clientela, occasionale o abituale che sia. Nel prossimo futuro lavoreremo per creare le condizioni necessarie affinché questo servizio possa essere esteso a tutti i parcheggi del nostro territorio”.
Ugo De Carolis, Amministratore Delegato di Telepass, dichiara: “Telepass sta proiettando sempre più il proprio know-how al di fuori dell’ambito autostradale per soddisfare le richieste e le esigenze della propria clientela attraverso servizi utili, semplici e innovativi. L’avvio del servizio a Torino, rappresenta un ulteriore traguardo raggiunto grazie alla proficua collaborazione con Apcoa Parking. L’impegno di Telepass per offrire sempre più servizi che facilitino gli spostamenti dei propri clienti in città è dimostrato anche dal Telepass Pyng. L’app che consente di pagare la sosta sulle strisce blu è già molto apprezzata dai torinesi, tanto che dalle prossime settimane sarà estesa anche alle aree gestite da APCOA in Piazza Emanuele Filiberto. Inoltre, sono sempre più numerosi – ha aggiunto de Carolis – i servizi che offriamo ai nostri clienti: il soccorso meccanico gratuito in autostrada ed in città, oltre a tutti i vantaggi del Telepass Premium Extra; la possibilità di pagare la sosta nei principali parcheggi italiani (aeroportuali, ferroviari ecc.); il pagamento della ZTL di Milano e, dalla scorsa estate, attraversare lo Stretto di Messina è più semplice e veloce utilizzando la pista dedicata ai clienti Telepass”.
Arturo Benigna, Amministratore Delegato di Apcoa, dichiara: “Con Torino si completa il primo importante ciclo di innovazioni nei centri urbani, con l’eccezione di Roma di prossima implementazione, di alto profilo urbanistico dove APCOA ha massicciamente investito nella tecnologia Telepass dedicata ai parcheggi ed ai relativi servizi. Aver fatto seguire in ordine cronologico Torino alle recenti esperienze di successo di Milano, Genova, Bologna, Parma e Verona, non rappresenta una graduatoria di priorità, ma la conseguenza della necessità di intervenire in via preliminare sugli adeguamenti impiantistici che hanno riguardato tutti i parcheggi APCOA a Torino per garantire la compatibilità rispetto alla tecnologia Telepass. Questo ha consentito un significativo ammodernamento delle strutture attrezzate con nuovissimi impianti SKIDATA 460. Il piano di investimenti pianificato da APCOA su Torino, con il supporto del nostro socio AST VT Parking sui parcheggi di Porta Palazzo e Corso Stati Uniti, non riguarda solo Telepass ed i relativi servizi alla mobilità sostenibile, ma anche il tema della sicurezza particolarmente sentito in alcune aree caratterizzate da dinamiche socio-economiche più complesse quali il parcheggio di Porta Palazzo. Oltre al rinnovo degli impianti gestionali e all’installazione del Telepass sono previsti infatti nei prossimi mesi importanti lavori di “blindatura” con l’installazione di dispositivi in grado di limitare l’accesso solo ai titolari di legittimo titolo; in particolare saranno installati portoni ad elevatissima affidabilità e velocità di esecuzione delle aperture/chiusure in funzione anche durante le ore diurne. Questo oltre ad apportare un significativo miglioramento estetico e funzionale, aumenterà sensibilmente la sicurezza interna delle strutture da noi gestite. Sono già state inoltre aumentate le attività di vigilanza sia in loco che remota. Crediamo che i nostri progetti diano un importante testimonianza dell’attenzione che il nostro gruppo pone nei confronti della Città di Torino in cui operiamo da oltre vent’anni, che risulta strategica nel nostro piano di sviluppo ”.

redazione

Next Post

A Cuneo spettacoli con "8 marzo e dintorni"

Lun Feb 15 , 2016
Dal 20 febbraio al 11 aprile spettacoli teatrali, mostre, laboratori, visite guidate, convegni e incontri sul ruolo e la forza della donna nella società di oggi. CUNEO Anche quest’anno l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo organizza “8 marzo e dintorni”, rassegna di appuntamenti che prende spunto dalla Giornata […]
8-marzo-e-dintorni-la-pancalera