A Saluzzo lo spettacolo “Più di mille giovedì”

piu di mille giovedi la pancalera

SALUZZO

Giovedì 17 marzo andrà in scena al Teatro Politeama Civico di via Palazzo di Città 15 lo spettacolo PIÙ DI MILLE GIOVEDÌ.
La storia delle Madres de Plaza de Mayo è una ferita tutt’ora aperta. Presentato centinaia di volte in Italia e nel mondo, questo spettacolo ha sostenuto la battaglia e la ricerca della verità e della giustizia per oltre 30.000 giovani “desaparecidos”: un’intera generazione. Troppo crudele è il dolore delle donne a cui sono stati strappati i figli, mai più riapparsi. Ferite nascoste nell’animo umano. Un ricordo necessario a 40 anni di Golpe militare in Argentina. Ore 21. Quota di partecipazione: 10€, ridotto: 8€, ridotto per gli studenti del saluzzese: 5€.
Info: Assemblea Teatro tel. 011.3042808, www.assembleateatro.com

LA TRAMA

A me piaceva ballare e sognare. Amavo mio marito, adoravo mia figlia. Amavo molto anche questo paese.
Con queste parole, dentro una stanza di una casa qualunque, Annapaola Bardeloni apre lo spettacolo forse più intenso della sua carriera di attrice. Impersonare una delle Madri di Plaza de Mayo non è facile: troppo crudele è il dramma di queste donne a cui sono stati strappati figli che non sono mai più riapparsi, che non hanno lasciato traccia, un segno, un corpo, una tomba su cui piangere.  E troppo vivo è quel dramma che coinvolge non solo quelle donne, non solo un paese, ma la coscienza del mondo civile, che non può fingere che si tratti di una storia di ordinaria follia. Troppe sono le implicazioni che inchiodano Istituzioni, Governi, la stessa Chiesa Cattolica alle loro responsabilità. Tutto questo e molto altro è Più di mille giovedì. E tutto questo e molto altro è il materiale che si è dovuto utilizzare nel mettere in scena questo lavoro, accompagnati dalla consapevolezza del fatto che la storia delle Madres de Plaza de Mayo è una ferita tuttora aperta, che è impossibile non tenere nella dovuta considerazione con tutto il rispetto verso chi ha dedicato la propria vita alla ricerca della verità e della giustizia.  Sulla base di questa convinzione e sostenuti da un testo coraggioso e poetico, è stato realizzato uno spettacolo di grande impatto emotivo.
La vicenda è quella di una Madre, ma è emblematica del dramma che tutte le donne di Plaza de Mayo hanno deciso di condividere, perché ciascuna di esse è madre di tutti i desaparecidos, in una commovente coralità che è stata la loro forza negli anni bui della dittatura.
Lo spettacolo, che ha debuttato nel luglio 2000, è stata la prima opera teatrale rappresentata presso la Camera dei Deputati nella Sala del Cenacolo e successivamente in Cile nel Museo della Memoria di Villa Grimaldi e in altri ex centri clandestini di detenzione a Cordoba, Rosario e La Plata in Argentina e per due volte nella stessa Plaza de Mayo a Buenos Aires.
Accade, alle volte, che il Teatro debba confrontarsi con la Storia.

 

redazione

Next Post

CUNEO ADERISCE ALL'EARTH HOUR 2016

Mar Mar 15 , 2016
Risparmio energetico, il Comune di Cuneo aderisce all’iniziativa Earth Hour 2016 CUNEO Il Comune di Cuneo ha deciso di aderire nuovamente all’iniziativa “Earth Hour 2016”, importante  mobilitazione globale dei cittadini e delle comunità di tutto il Pianeta per la lotta ai cambiamenti climatici, promossa dal WWF Internazionale per il giorno […]
CUNEO ADERISCE ALL'EARTH HOUR 2016-La Pancalera