A CARMAGNOLA SI CELEBRA IL 25 APRILE

Molti gli appuntamenti previsti quest’anno per celebrare e ricordare il 25 aprile a Carmagnola

A CARMAGNOLA SI CELEBRA IL 25 APRILE-La Pancalera

CARMAGNOLA

Aprile è il mese in cui si ricorda la liberazione e Carmagnola per ricordarla ha in programma molti appuntamenti.

Il primo si terrà mercoledì 20 Aprile, alle ore 21 presso il Cinema Elios, con la  programmazione del Film “Neve Rosso Sangue”, in collaborazione con CAI Carmagnola, Gruppo Alpini Carmagnola e Associazione “Peppino Impastato”.

Altro appuntamento invece venerdì 22, quando si terrà l’inaugurazione della Mostra dal titolo “RESISTENZE” (curatore Fabrizio Ghirardo) allestita all’interno della Chiesa di Sant’Agostino dove verranno esposte opere provenienti dalla Galleria Sociale Goitre di Torino, con la partecipazioni di artisti internazionali e vincitori del 1° premio all’edizione 2015 de The Others, di un apprezzato fotografo torinese, Mostre Provenienti dal Museo Diffuso della Resistenza di Torino e di giovani artisti dell’Accademia Albertina di Torino. Gli orari di apertura saranno i seguenti: venerdì 16-19, sabato e domenica 9-19, lunedì
9-17. Saranno presenti durante le quattro giornate diversi artisti con ingresso libero.

Ci sarà anche uno spettacolo teatrale a riempire il calendario di appuntamenti per il 25 aprile, che si terrà -domenica 24 aprile, in piazza Sant’Agostino, alle ore 21 dal titolo “Nuove Resistenze”, con la partecipazione delle compagnie teatrali locali 7D Senior, iNstabili, Karmadonne, intervallate da esibizioni
dei Fizzy Black (in caso di mal tempo lo spettacolo verrà allestito all’interno degli Antichi Bastioni).

Lunedì 25 aprile sarà una giornata ricca di appuntamenti, tra cui la tradizionale Commemorazione lungo i cippi partigiani e i monumenti ai caduti della città di Carmagnola, con un corteo e gonfaloni ufficiali, con partenza ore 9,30 da Piazza Antichi Bastioni;
Durante la Commemorazione ufficiale del XXV Aprile, il vincitore del Concorso “Il mio XXV Aprile”,
indetto nelle scuole superiori di Carmagnola, leggerà quello che sarà premiato come miglior elaborato,
riceveranno inoltre un premio a sorpresa il primo, il secondo ed il terzo classificato.
.Oltre al consueto discorso del Sindaco Silvia Testa, terrà un discorso in qualità di Oratore Ufficiale
Anpi la Sig. Ornella Terracini, cugina di Umberto Terracini: Onorevole e partigiano torinese padre firmatario
della nostra Costituzione.
Alle 13, si terrà la terza Edizione del “Pranzo del Partigiano”, organizzato come gli anni precedenti in
Piazza Sant’Agostino, avvalendosi della collaborazione delle Associazioni Karmadonne, UMP – Un Mondo
Possibile ed AUSER (in caso di mal tempo il pranzo verrà allestito all’interno degli Antichi Bastioni). Sarà
possibile prenotarsi sino a venerdì 22 aprile, come per gli anni passati presso diverse attività cittadine,
come ad esempio il Circolo ARCI-Margot, il negozio equosolidale Kiriku e la libreria la Torre di Babele, con il
pagamento di un’offerta “libera ma non troppo”, a partire da 10€.
Il tutto si concluderà alle 15,30 con l’esibizione del Coro Moro, un coro formato da 8 rifugiati politici internazionali che si esibiranno in Canti Popolari in lingua Piemontese e Francoprovenzale (in caso di mal tempo lo spettacolo verrà allestito all’interno degli Antichi Bastioni).

redazione

Next Post

1 milione di euro per contrastare il disagio abitativo

Sab Mar 26 , 2016
Il progetto EmergenzaCasa esteso a 17 comuni, consorzi socio assistenziali e Caritas della provincia di Cuneo SALUZZO Lunedì 21 marzo è stata firmata la Convenzione per il progetto EmergenzaCasa, giunto alla quinta edizione. Promosso dalla  Fondazione CRC, il progetto coinvolge quest’anno 17 comuni della provincia di Cuneo: ai 14 del 2015 (Alba, Borgo San Dalmazzo, Boves,  Bra, Busca, Ceva, Cuneo, Dronero, Fossano, Mondovì, Racconigi, Saluzzo, Savigliano e Sommariva del Bosco) si sono aggiunti  quest’anno  Caraglio,  Cervasca  e  Verzuolo. Con EmergenzaCasa, i comuni, insieme con gli enti gestori dei servizi socio assistenziali e le Caritas diocesane e cittadine  dei rispettivi territori, valutano le richieste e assegnano i contributi ai nuclei familiari in difficoltà, con l’obiettivo di prevenire  gli sfratti per morosità incolpevole.  Anche quest’anno è prevista la sottoscrizione dei Patti di solidarietà, accordi siglati con il benestare della Commissione  locale, che impegnano il proprietario, a fronte di un riconoscimento economico fino a 1.500 euro, a non sfrattare l’inquilino  per almeno i 6 mesi successivi alla firma e a ridurre il canone di affitto. Nello specifico, il progetto si articola in 3 misure: – Misura 1 per prevenzione degli sfratti – Misura 2 per ristrutturazione, arredo e messa in sicurezza di immobili di proprietà degli Enti partner, destinati  all’accoglienza di famiglie in emergenza abitativa; – Misura 3 per promuovere l’indipendenza abitativa di giovani under 30, studenti o lavoratori precari, disponibili a  prestare la propria collaborazione in alcuni interventi in campo sociale presso organizzazioni o associazioni del  territorio, nei sette comuni principali della provincia. Come già  avvenuto  nelle  edizioni  precedenti,  si  rinnova  l’interazione  con  EsperienzaLavoro,  progetto  promosso  dalla  Fondazione CRC per l’inserimento e il reinserimento lavorativo: le Commissioni locali per l’emergenza abitativa segnaleranno i nuclei familiari con persone disoccupate disponibili a percorsi di tirocinio di 6 mesi, con sostegno al reddito, da svolgere  nell’ambito di EsperienzaLavoro 5, a partire dall’estate. L’edizione 2015 ha visto un aumento dei contributi erogati rispetto agli anni precedenti: in totale, sono stati 590 i nuclei familiari che hanno sottoscritto i Patti di solidarietà, per un totale di 782 mila euro di contributi economici. Inoltre, nei  Comuni ATA (Alta Tensione Abitativa), la sottoscrizione del Patto ha portato alla stipula di un contratto a canone concordato, con vantaggi economici sia per l’inquilino, sia per il proprietario. «Con EmergenzaCasa 5 la Fondazione rilancia il proprio impegno per contrastare l’emergenza abitativa, tema purtroppo ancora molto attuale in provincia di Cuneo: finora, con le diverse misure attivate in questo progetto, è stato possibile aiutare  circa 2000 famiglie in difficoltà − ha commentato Ezio Falco, presidente della Fondazione CRC – Un risultato importante che è stato  possibile raggiungere grazie alla collaborazione attiva dei Comuni, dei Consorzi e delle Caritas della provincia, i soggetti che  […]
Saluzzo-la-pancalera