Rifiuti, chi è posivito al covid-19 non effettui la raccolta differenziata

Le persone positive al Covid-19 devono gettare tutti i rifiuti nei sacchetti dell’indifferenzata, chiudendoli bene e utilizzando guanti

Rifiuti-indifferenziati-la-pancalera

L’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati ha dato nuove indicazioni per la raccolta dei rifiuti al tempo del coronavirus. Cambiano le modalità per chi è covid positivo.

Non devono differenziare i rifiuti le persone sintomatiche in isolamento o in quarantena a casa. Tutti i rifiuti prodotti a casa devono essere conferiti nel cassonetto dell’indifferenziato. Qui vanno gettate anche mascherine e guanti monouso.

Tutte le altre persone possono invece continuare a fare normalmente la raccolta differenziata. L’accortezza è di gettare fazzoletti di carta guanti e mascherine nell’indifferenziato.

Vengono sospese, inoltre, le attività degli ecocentri o isole ecologiche per i rifiuti ingombranti.

Queste in sintesi le disposizioni dell’Assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati

Marnati ha quindi inviato una lettera a tutti i sindaci piemontesi contenente una specie di manifesto su come eseguire al meglio la raccolta dei rifiuti al tempo del Coronavirus. «Sentito il parere dell’Istituto Superiore di Sanità adottiamo questi temporanei cambiamenti. Voglio ringraziare personalmente tutto il personale impegnato a fronteggiare l’emergenza COVID-19, sindaci compresi – ha detto Marnati – che stanno assicurando un servizio pubblico sicuro ai propri cittadini».

Per chi è positivo l’invito è di non differenziare più i rifiuti di casa. Devono essere utilizzati due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale. Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata indossando guanti monouso. I sacchetti devono essere chiusi bene, senza schiacciarli con le mani, utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo. Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro).

I rifiuti vanno smaltiti ogni giorno come si farebbe con un sacchetto di indifferenziata. Tenere lontani gli animali da compagnia dal locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti.

Le indicazioni invece per coloro che non sono positivi o in quarantena sorvegliata, sono le seguenti: continuare a fare normalmente la raccolta differenziata dove vanno conferiti fazzoletti guanti e mascherine monouso. Possibilmente utilizzare il contenitore che si usa abitualmente.

redazione

Next Post

Sospesa l'attività in sette pronto soccorso, tra cui quello di Bra

Ven Mar 20 , 2020
La decisione di sospendere l’attività in alcuni pronto soccorso è stata presa dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha disposto la sospensione dell’attività di sette Pronto Soccorso. Si tratta di quelli di Giaveno, Venaria, Lanzo, Nizza, Borgosesia, Bra e Ceva. Il provvedimento emergenziale è […]