Un dîner chez Rossini (A cena da Rossini)

PIOSSASCO

Sabato 30 dicembre dalle ore 17, la dimora storica Casa Lajolo e la Confraternita di Santa Elisabetta, nel Borgo di San Vito, a Piossasco, saranno teatro del primo “Capodanno Rossiniano”.

L’appuntamento, organizzato dalla Fondazione Casa Lajolo in collaborazione con il Conservatorio di Torino, celebrerà il 150° anniversario della morte di uno dei più grandi compositori della storia della musica: Gioacchino Rossini.

Il programma inizierà alle ore 17, con una suggestiva “Passeggiata rossiniana” all’interno del giardino della dimora storica settecentesca di via San Vito 23. Il percorso, illuminato dalla luce delle lanterne,  sarà accompagnato dalla lettura di aneddoti sulla vita del musicista pesarese tratti da “Rossini, la musica del cibo” di Ketty Magni. La voce narrante sarà l’attrice Cristina Renda.

Al termine della passeggiata, agli ospiti verrà offerto un assaggio di “Barbagliata”, una bevanda calda a base di cioccolata e caffè, ideata nel primo Novecento da Domenico Barbaja, impresario di Rossini.

Alle ore 18, nella vicina cappella di Santa Elisabetta, grazie alla direzione artistica di Paola Del Fante e di Silvana Silbano, in collaborazione con il Conservatorio di Torino, verranno eseguite alcune tra le più celebri composizioni rossiniane. Interpreti: Silvana Silbano, mezzosoprano, l’ “Ensamble Vocale Teresa Bellòc”, composto da Elisa Fagà, Li Yi Ran, Injeong Hwang, Ketevan Kharaishvili, Mihai Orobet, Hanzhi Jiang, Simone Rebola, Gabriele Barinotto. Accompagnerà al piano Diego Mingolla.

Alla conclusione del concerto, prevista per le 19,30, verrà servito un aperitivo, ovviamente un Rossini, creato nel 1948 a Venezia dal barman Giuseppe Cipriani in onore del maestro pesarese.

La quota di partecipazione è di 10 €.

per info e prenotazioni scrivere a comunicazione@casalajolo.it , oppure telefonare al 348.7095508

Per chi lo desidera, il ristorante “La Cantina del Borgo”, situato di fronte all’ingresso di Casa Lajolo, proporrà, al costo di 45€ (bevande escluse), una cena con menu rossiniano, in omaggio al maestro pesarese, che oltre ad essere un grande musicista era anche un raffinato gourmet.

La prenotazione al numero 011.2763768 è consigliata