Storia: l’architetto Vittone nel Castello dei Romagnano

Castello-Romagnano-Virle-La-Pancalera

VIRLE PIEMONTE

Domenica 25 giugno nuovo appuntamento al Castello Marchesi Romagnano, aperto al pubblico tutte le ultime domeniche del mese da maggio a settembre, all’interno del circuito ADSI “Itinerario delle dimore storiche del Pinerolese” e di “Castelli e dimore storiche fuori Torino”, promosso da Turismo Torino e Provincia.

La giornata sarà dedicata alla riscoperta di documenti inediti dell’archivio del castello legati alla figura dell’arch. Bernardo Antonio Vittone (Torino, 1704-1770),  presente su quel territorio fin dal 1738, data di realizzazione del Santuario del Valinotto, prezioso gioiello barocco nella campagna carignanese, a pochi km da Virle Piemonte, recentemente restaurato dalla Compagnia di San Paolo e riaperto al pubblico. Bernardo Antonio Vittone è documentato al Castello Romagnano nel 1749 al servizio del marchese Francesco Andrea, di cui l’architetto si definisce “Dev.mo et Obblig.mo servitore”.

Al pomeriggio il Gruppo Storico Ventaglio d’Argento animerà le visite con racconti e pièces teatrali sulla storia della moda e del costume nell’Ottocento, quando i marchesi aprivano i loro salotti a letterati ed artisti: celebre il soggiorno di Massimo d’Azeglio nella Vigna Romagnano nell’agosto del 1843, ospite del marchese Cesare Carlo Maria e della moglie Camilla Provana del Sabbione.

Visite guidate dai proprietari alle sale dell’appartamento dei Marchesi, alle cucine ottocentesche e al fresco giardino delle ortensie e dei profumatissimi gelsomini nei seguenti orari: 10.30, 11.30, 14.00, 15.15, 16.30, 17.30 

Per informazioni e prenotazioni: castelloromagnano.prenotazioni@gmail.com o +39 3497117287

Nella stessa giornata sarà inoltre possibile visitare anche l’altro castello di Virle, dei conti Asinari di Piossasco di None, attualmente sede dell’Istituto “San Vincenzo de’ Paoli“.