IL SETTEMBRE DI LEGAMBIENTE TRA RIFIUTI E MOBILITA’

puliamo-il-mondo2-la-pancalera
CARMAGNOLA
Si è appena concluso un settembre denso e impegnativo per il Circolo Legambiente il Platano.
Il mese si è concluso con le fatiche di domenica 24 settembre, in occasione della 25esima edizione di Puliamo il Mondo, versione italiana di “Clean Up the World”, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale, quando volontari del Circolo, unitamente alle G.I.A.V. (Guardie Ittico Ambientali Volontarie), e a molti privati cittadini si sono riuniti per ripulire alcune aree degradate dall’abbandono di rifiuti.
A Carmagnola, le forze di una buona parte dei volontari si sono concentrate lungo il Fiume Po (ponte verso Carignano) dove sono stati ritrovati avanzi di pic-nic, plastica, vetro, vestiti, manichini, vari relitti elettronici, tra cui molti televisori, macerie e pneumatici.
L’intervento di pulizia ha consentito di rendere di nuovo visibile una lapide dedicata a due vittime del nazifascismo, nascosta da rifiuti vari e vegetazione. Un importante ritrovamento da segnalare è quello di un’automobile smontata, pezzo per pezzo, priva del numero di telaio.
Si tratta di ritrovamenti importanti che evidenziano l’esigenza di migliorare la qualità del sistema di controlli pubblici. L’Amministrazione carmagnolese, scesa in campo a supporto dei volontari, ha ribadito l’importanza di accelerare l’installazione di un sistema di videosorveglianza nella zona. Hanno partecipato attivamente all’iniziativa il sindaco Gaveglio, l’Assessore all’Igiene pubblica Pampaloni e l’Ufficio Ambiente.
Tra i volontari segnaliamo e ringraziamo anche molti dipendenti della ditta carmagnolese Teksid che si sono dedicati al ripristino dell’area circostante al loro posto di lavoro, dimostrando la volontà di riappropriarsi del proprio spazio.
Puliamo il Mondo è infatti occasione per ripristinare aree degradate, ma soprattutto un modo per promuovere a gran voce la tutela dell’ambiente, le corrette pratiche di raccolta differenziata, di riciclo e riutilizzo di materiali di rifiuto.
Nel corso della stessa settimana ha avuto luogo anche il Giretto d’Italia: quest’anno per la prima volta, tra le 27 città italiane che hanno aderito all’iniziativa di punta della Settimana Europea della Mobilità, organizzata da Legambiente e VeloLove, compare anche la città di Carmagnola. Giovedì 21 settembre in piazza Sant’Agostino, dalle 7 alle 9, è stato allestito un check-point dai volontari del Circolo Legambiente Il Platano che hanno conteggiato tutti coloro che scelgono la bicicletta per recarsi al lavoro o a scuola, osservando: studenti, persone di ogni età dirette al lavoro, bambini in sella alla propria due ruote accompagnati dai nonni, mamme e papà con i figli sui seggiolini, anziani, dipendenti comunali all’opera e anche il sindaco carmagnolese Ivana Gaveglio. Nonostante la temperatura “autunnale”, Carmagnola ha partecipato a questa sfida a colpi di pedale tra le città riportando 137 passaggi, tra cui numerosi quelli dei dipendenti Teksid, che si confermano attenti alle tematiche ambientali. Un esordio degno di nota, che auspichiamo possa essere soprattutto uno spunto di riflessione per i cittadini, riguardo ai loro movimenti quotidiani troppo spesso ambientalmente impattanti e socialmente negativi, e per l’amministrazione, relativamente alle future pianificazioni della mobilità cittadina, che deve privilegiare sempre meno il traffico veicolare.
Il Giretto d’Italia e Puliamo il Mondo sono organizzati dal Circolo Legambiente Il Platano – Carignano Carmagnola Villastellone – in collaborazione con il Comune di Carmagnola e con il supporto della Banca di credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura.
Il Circolo è anche su Facebook alla pagina “Il Platano Legambiente”. Per curiosità, info e richieste potete scrivere un’email all’indirizzo ilplatano.legambiente@gmail.com