Polonghera, ultima donazione per Domenico Sandrone

domenico-sandrone-la-pancalera
POLONGHERA
Venerdì 11 novembre si è concluso il sensibile percorso che ha visto Domenico Sandrone raggiungere il ragguardevole traguardo delle 206 donazioni di sangue: la sua ultima presenza è stata festeggiata da tutto il personale del Servizio Immuno Trasfusionale di Savigliano dove il Direttore Giovanni Delfino ha voluto accogliere personalmente Domenico in questa sua ultima donazione.
Il cammino intrapreso dal donatore polongherese, che ricordiamo è stato uno dei fondatori del gruppo DSA e Presidente per diversi anni del sodalizio, era iniziato l’11 novembre di 52 anni or sono, quando al raggiungimento della maggiore età, Domenico iniziò questo nobile viaggio nel mondo delle donazioni di sangue: un viaggio incredibilmente generoso, interrotto in una sola occasione durante il ricovero ospedaliero per un grave incidente, evento che comunque non arrestò la sua immensa voglia di contribuire a questo importante gesto di vita.
Chiudiamo con il commento di Domenico Sandrone: «Innanzitutto devo considerarmi fortunato, perché la buona salute mi ha permesso di donare il sangue per tutti questi anni: sapere che il mio sangue ha migliorato la condizione di vita di molte persone malate è estremamente appagante e deve servire da esempio a chi è indeciso o magari non trova il tempo per farlo. Questo semplice gesto costa solo mezz’ora ogni tre mesi, ma può veramente contribuire a salvare le vite di chi soffre: vi esorto a contattare il presidente del gruppo DSA di Polonghera, Riccardo Scalerandi, il quale vi aspetta nelle domeniche stabilite per le sessioni di prelievo».
m.v.