Piccolo incendio all’ospedale di Carmagnola. Presto riprenderà il servizio Radiologia

Per la ripresa del servizio di Radiologia saranno sufficienti alcuni giorni

Cause elettriche che hanno provocato alcune scintille da un interruttore sono all’origine del piccolo incendio che ha coinvolto la sala Tac della Radiologia dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola.
Le sale sono state dissequestrate già nella serata di ieri 17 maggio.

Per la sala Tac serviranno alcune settimane per il ripristino dell’impianto elettrico danneggiato. Sarà necessario anche il rifacimento di parte del sistema di piombatura delle pareti, tinteggiatura, manutenzione del sistema di condizionamento ed una profonda pulizia delle apparecchiature. Infine il test di funzionamento della Tac stessa, al termine del quale il servizio potrà riprendere a pieno regime.

Per le altre apparecchiature di Radiologia, invece, saranno sufficienti alcuni giorni per riprendere regolarmente il funzionamento.

Interessati i locali della TAC, verifiche in corso

san-lorenzo-la-pancalera

Nella notte passata si è sviluppato un piccolo incendio nel reparto di Radiologia dell’Ospedale di Carmagnola.

Sono stati interessati i locali adibiti alla TAC, contenuti i danni. L’area è stata messa sotto sequestro dai Carabinieri e dai Vigili del Fuoco, che stanno procedendo alle indagini. Ignota per ora la causa dell’incendio. La strumentazione non appare danneggiata ma ne deve essere valutato il corretto utilizzo.

Al momento sono stati sospesi i servizi e le prenotazioni di Radiologia e Tac. Le emergenze saranno trasferite presso le strutture di Chieri e Moncalieri.

Le altre attività dell’ospedale funzionano regolarmente.