Nicola Bolaffi a Carmagnola per presentare il suo libro di esordio edito da Garzanti

CARMAGNOLA

Prossimo appuntamento alla Libreria Mondadori di via Gardezzana 20 a Carmagnola è con il torinese Nicola BOLAFFI, autore de “La sottile armonia degli opposti“: giovedì 20 luglio alle ore 21  incontrerà  i lettori e autograferà copie del suo romanzo d’esordio, edito da Garzanti.

Nicola Bolaffi LA PANCALERA

Nicola BOLAFFI (1975) è nato a Torino e vive fra le campagne di Sciolze e New York. Lo sport ha fatto parte della sua vita sin da bambino: è un giocatore di tennis di seconda categoria ed è maestro nazionale della Federazione Italiana. Pittore da sempre, le sue opere sono state esposte a Torino, Roma, Ginevra, Londra e Tel Aviv.La sottile armonia degli opposti
IL ROMANZO
Otto, calzoncini corti e maglia a righe da cui si intravedono le scapole magre, adora le favole. Quelle che gli racconta suo padre quando lo accompagna a scuola. Perchè con il potere della fantasia tutto è possibile. Anche far felice sua madre che passa le giornate nel letto, al buio, senza parlare con nessuno. Senza riuscire a giocare con lui. Otto non sa cosa le accade, ma il suo unico desiderio è farla sorridere. Greta è una bambina bellissima e delicata. Per tutti è come una principessa. Ma a Greta questo non interessa. Lei vorrebbe solo un padre che la prenda in braccio, che partecipi alle sue recite, come succede a tutti suoi compagni. Lei che un padre non l’ha mai avuto. La madre non parla di lui, troppo intenta a lavorare per occuparsi di lei. Troppo incapace di farle arrivare il suo amore per farla sentire al sicuro. Otto e Greta sono due bambini che sentono dentro una forte mancanza, una forte assenza. Otto e Greta non possono fare altro che diventare due adolescenti pieni di domande a cui nessuno ha dato risposte. I loro destini corrono su due binari paralleli. Opposti, ma profondamente simili. Apparentemente distanti, ma vicini. Fino al momento in cui, in un istante che sembra infinito, si incontrano. Solo un istante che però lascia il segno. Un segno che scava nel profondo. Otto e Greta non sono più gli stessi. Eppure per cambiare ci vuole coraggio. Il coraggio di credere che, come nelle favole, anche nella realtà l’impossibile accade e due metà possono fondersi in un tutto.

Un romanzo forte e coinvolgente, che viaggia tra la dura e spietata realtà  e il rassicurante limbo della fantasia e delle emozioni. Due anime alla deriva che si sfiorano per scoprire che solo remando controcorrente si può sconfiggere la tempesta.

La serata è ad ingresso libero.