Letti di Notte: Tiziana Ferrario stimola le donne ad essere senza paura

Tiziana Ferrario ha presentato il suo ultimo libro, ma soprattutto ha parlato della condizione femminile e della lunga strada da percorrere per raggiungere la parità di genere

Tiziana-Ferrario_la-pancalera

La copertina del suo ultimo libro “Orgoglio e pregiudizi – Il Risveglio delle donne ai tempi di Trump” riprende in copertina il monumento bronzeo della ragazza senza paura che sfida il toro della borsa di Wall Street. Un’immagine emblematica. Riassume la carriera o meglio ancora la vita di Tiziana Ferrario, giornalista, inviata nei più insidiosi teatri di guerra (Iran, Afghanistan, Pakistan) e corrispondente da New York per la RAI. Una vita che l’ha portata a svolgere inchieste incisive e nell’ultimo periodo di carriera a osservare lo sviluppo dei diritti delle donne. Sulle due sponde dell’Oceano Atlantico: negli Stati Uniti e in Europa, in Italia in particolare.

L’intervista di Roberta Pellegrini

Stimolata dai precisini interventi di Roberta Pellegrini, direttrice dell’Associazione Stampa Subalpina, Tiziana Ferrario ha presentato ieri sera, mercoledì 12 giugno sul palcoscenico della Cascina Vigna di Carmagnola, il suo ultimo libro. E ha parlato della condizione femminile e della lunga strada da percorrere per raggiungere la parità di genere. Preparatissima, ricca di dati e statistiche, la giornalista milanese ha tracciato un profilo che presenta molti punti oscuri. Senza cadere nel vittimismo o cercare il sensazionalismo dello scoop, ha offerto uno stimolo di ottimismo, che sta trovando la sua bandiera nelle ragazze della nazionale di calcio femminile: possono rappresentare un altro decisivo ed emblematico passo di avvicinamento verso la totale parità fra uomini e donne. Soprattutto a livello di percezione socio-culturale e di parità di retribuzione.

Il tutto esposto in modo semplice e piano, senza far ricorso ad oscure tabelle. Usando sapientemente il mestiere della comunicatrice del piccolo schermo, che deve saper tenere viva l’attenzione dello spettatore per il tempo diffusione della notizia. Il tutto condito da qualche piccolo aneddoto ironico, che ha contribuito a stemperare la seriosità dell’argomento, senza far deviare la mente dei presenti dagli obiettivi che il libro della Ferrario si pone. Ovvero ragionare e lavorare per raggiungere quella parità di genere che l’Unione Europea ha posto come obiettivo entro il 2030. Obiettivo più difficile che ambizioso. Specie in una nazione come l’Italia. Una ricerca del World Economic Forum pone al 70° posto su 149 Paesi esaminati. È ancora lunga la strada da percorrere. Ma se la ragazza coraggiosa non avrà paura di sfidare la cavalcata del toro potrà uscirne vittoriosa.

 

Il programma di “Letti di Notte” 2019

Martedì 11 giugno – Veronica Pivetti, intervista da Mimma Caligaris, giornalista de “Il Piccolo”

Mercoledì 12 giugno – Tiziana Ferrario, intervistata da Roberta Pellegrini, direttrice dell’Associazione Stampa Subalpina

Giovedì 13 giugno – Cristina Brondoni, intervistata da Alessandra Comazzi, giornalista e critica televisiva

Venerdì 14 giugno – Catena Fiorello, intervistata da Cristina Mazzariella, giornalista di “Targato CN”

Sabato 15 giugno – Federica Angeli, intervistata da Marco Giacosa, giornalista e blogger

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nel cortile del Parco della Cascina Vigna di Carmagnola, via San Francesco di Sales, 168. L’ingresso è libero.