La Sagra del Ciapinabò di Carignano parte con le degustazioni

Alla Sagra del Ciapinabò in piazza Carlo Alberto, bagna cauda con il topinambur da venerdì 11 ottobre. Da gustare anche il nuovo snack ciokfrit

Sagra-ciapinabo-la-pancalera

La Sagra del Ciapinabò unica manifestazione in Italia dedicata al topinambur, quella di Carignano, si avvicina al 30esimo compleanno. La Sagra regionale del Ciapinabò è infatti giunta alla 28esima edizione. Sarà inaugurata venerdì 11 ottobre con l’organizzazione del Comitato Manifestazioni, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Proseguirà fino a domenica 13 ottobre.

L’evento anno dopo anno incrementa in maniera esponenziale e sorprendente il numero di visitatori. E soprattutto si rinnova costantemente pur rimanendo nel solco sacro della tradizione paesana.

Per tre giorni le diverse piazze della cittadina piemontese saranno il teatro di una manifestazione che vede ovviamente come fulcro il topinambur, tubero molto semplice riscoperto in tutte le sue proprietà organolettiche curative e valenze culinarie. Cuore pulsante della Sagra saranno le piazze: Carlo Alberto e San Giovanni con le degustazioni e i diversi piatti, dall’aperitivo al gelato, rigorosamente a base di Ciapinabò; piazza Liberazione con l’“Isola del Gusto” e le specialità dei diversi Street Food della regione.

La verace tradizione contadina prosegue in piazza Savoia con la XVI edizione della “Mostra locale Bovini Razza Frisona”. Ci saranno sfilate dei bovini giovani e gare di allevatori. Nel pomeriggio della domenica l’emozionante spettacolo della Transumanza da via Umberto I sino alla Quadronda, a cura dei Fratelli Perotti. Inoltre sotto i portici di via Savoia e in via Villastellone, artigiani e creativi provenienti da tutto il Piemonte esporranno i manufatti del loro lavoro.

Le novità dell’edizione 2019

Fra le principali novità di quest’anno, l’apertura alla grande venerdì 11 ottobre dalle ore 19.30 alle 21 con una degustazione gratuita di bagna cauda con ciapinabò in piazza Carlo Alberto. Radio Veronica One e la musica dello storico dj torinese Sergio Flash terrà compagnia al pubblico. Le degustazioni proseguiranno sino alla domenica sera nell’Area Lounge del Ciapinabò.

E attenzione alla variante del ciafrit, il delizioso e sfizioso snack con il ciapinabò fritto, che quest’anno diventerà anche…ciokfrit!

La Sagra del Ciapinabò è inserita nell’“Atlante dei Prodotti Tipici Regionali” e nel “Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino”. È oggetto di studi e progetti da parte di Slow Food.

Orario Sagra: venerdì 11 ottobre 17.30-24, sabato 12 ottobre 10-24, domenica 13 ottobre 9-19.