Il feudo dei Nove Merli nella blu-economy

Blu economy la Pancalera
Fare rete tra comuni con iniziative finalizzate a creare un impatto sociale ed economico positivo, affrontando le problematiche con un metodo sistemico nell’ambito della blu-economy. Questo l’obiettivo del convegno “Il Feudo dei Nove Merli nella Blue Economy piemontese”, promosso dalla Consulta europea del Consiglio Regionale del Piemonte, che si terrà venerdì 6 novembre, alle ore 18 al Castello di Piobesi, in Piazza Vittorio Veneto 7.
I nove Comuni lavoreranno a un primo progetto con lo studio di un percorso artistico religioso popolare, nel paesaggio naturale del Feudo dei Nove Merli, per creare itinerari che valorizzino l’arte, la natura, la storia, la cultura la tradizione e la fede di un vasto territorio, che vide il dominio dei Signori di Piossasco, per creare nuove opportunità di lavoro con un “modello produttivo a misura d’uomo e di ambiente”. Un modello che ha la sua struttura fondamentale nel tessuto socio-economico delle piccole e medie imprese che sono già presenti sul territorio e di quelle che potranno nascere, cogliendo le nuove opportunità derivanti dal Protocollo d’Intesa. Il convegno, che si svolge nella suggestiva cornice del Castello, oggi sede dell’Italian Food Style Education (I.F.S.E.), la più innovativa scuola di Alta Cucina e Pasticceria d’Italia, sarà aperto dai saluti del Sindaco di Piobesi, Fiorenzo Demichelis, cui seguiranno gli interventi di Daniela Ruffino e degli europarlamentari Alberto Cirio e Davide Viotti. Seguiranno i contributi di Luigi Bistagnino, professore ordinario del Politecnico di Torino e fondatore di Systemic Approach Foundation, e Davide Abellonio, consulente di finanza agevolata e fondi europei. Chiudono i lavori Raffaele Trovato, dell’Italian food style education (Ifse) e il Sindaco di Volvera, Ivan Marusich.
Fonte: Redazione Notizie Piemonte