Esenzioni ticket: nessun rimborso se non indicato nella ricetta

Esenzioni ticket, nessun rimborso dal 2 settembre sulle prestazioni ambulatoriali fornite dall’AO Santa Croce e Carle se non indicato

Si torna a parlare di esenzioni ticket. Dal 2 settembre 2019 anche l’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle, così come accade già per le Asl CN1 e CN2, non rimborserà più il ticket pagato per una prestazione in cui non sia stato indicato correttamente sulla ricetta dematerializzata (DEM) il codice di esenzione.
La normativa infatti prevede che il diritto all’esenzione venga espresso dall’utente al medico di medicina generale o medico specialista in fase di predisposizione della prescrizione/ricetta. Deve essere esibito il certificato di esenzione in corso di validità. E’ cura del paziente la verifica della sua apposizione (una ricetta senza esenzione è soggetta al pagamento del ticket).
Se, in fase di prenotazione, si rileva che la prescrizione non è corretta in quanto priva di esenzione, il cittadino deve farsi rifare la prescrizione dal medico. Devo quindi disdire il precedente appuntamento ed effettuare una nuova prenotazione con la nuova ricetta.