Ecocentro di Carignano aperto per Osasio e Lombriasco

Il conferimento dei rifiuti al centro raccolta è informatizzato, accesso con tessera sanitaria o card per imprese
ecocentro-la-pancalera
 OSASIO – LOMBRIASCO
Il centro di raccolta di Carignano ‘fa rete’ e apre le porte ai residenti di Osasio e Lombriasco. Da punto di riferimento per il proprio territorio, la piattaforma di via della Molinetta diventa ecocentro intercomunale, dove possono conferire anche i due paesi vicini, secondo le modalità già entrate nelle abitudini dei carignanesi.
Come tutti i Centri di Raccolta gestiti dal Consorzio, anche quello di Carignano è informatizzato: per accedere, i privati devono esibire la tessera sanitaria, mentre commercianti, artigiani e imprese devono richiedere al Covar14 la card Operazione Covar Business, compilando il modulo di richiesta reperibile presso lo stesso ecocentro o sul sito del Covar14 alla pagina www.covar14.it/index.php/servizi/centri-di-raccolta, da inviare via mail all’indirizzo servizi@covar14.it o tramite fax al numero 011 969 8628.
«Cerchiamo sempre di collaborare con i vicini e, quando è possibile, di condividere i servizi, soprattutto con i Comuni più piccoli, che non avrebbero convenienza a gestire in proprio un’attività come questa – commenta il sindaco di Carignano, Giorgio Albertino – È un’opportunità che diamo e che non ci cambia nulla, perché non porta aggravi né di tempi né di costi. Gli altri Comuni pagano il dovuto per quello che i loro cittadini conferiscono e noi sosteniamo le nostre spese. Con Osasio la convenzione è già stata sperimentata l’anno passato e ha funzionato bene, quindi non abbiamo avuto problemi ad accogliere la richiesta fatta da Lombriasco, per inserirsi in questa collaborazione».
Sull’importanza della rete di servizi si sofferma anche Leo Di Crescenzo: «Le convenzioni tra Comuni garantiscono, a tutti, alcuni servizi che i territori più piccoli avrebbero difficoltà a concedersi – ribadisce il presidente del Consiglio di Amministrazione del Covar14 – …E quello offerto dagli ecocentri non è un servizio trascurabile. Siamo abituati a considerare il centro di raccolta solo come un ‘deposito’ in cui scaricare i rifiuti ma, in realtà, è una struttura ben più complessa, sia da allestire che da gestire. Non avrebbe senso moltiplicarli sul territorio, là dove non ci sono i numeri per scongiurare una diseconomia, quando un semplice accordo tra enti può garantire il servizio a più cittadini e contenere le spese».
L’ecocentro di Carignano è aperto lunedì dalle 9 alle 12, mercoledì dalle 15 alle 18, giovedì dalle 13 alle 16, sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Chiuso martedì, venerdì e domenica. Quantità e tipo di rifiuti conferibili, oltre a tutte le norme di riferimento, sono contenute nel regolamento, pubblicato sul sito del consorzio alla pagina http://www.covar14.it/index.php/servizi/centri-di-raccolta.
Tutte le informazioni utili per usufruire del servizio possono essere richieste agli ecosportelli comunali o chiamando il numero verde 800639639 da telefono fisso del territorio consortile o il numero 0119698800 da cellulare o da rete fissa di un Comune non consorziato.