CISA 31 e INPS: bando per progetto di assistenza domiciliare per non autosufficienti

CISA-31-la-pancalera

CARMAGNOLA – L’INPS finanzia azioni innovative e sperimentali nell’ambito di progetti di domiciliarità e residenzialità, dirette agli iscritti della gestione pubblica ed ai loro familiari, in condizione di non autosufficienza (anziani non autosufficienti, disabili adulti e minori) con il progetto Home Care Premium INPS – assistenza domiciliare. Le domande sono da presentare entro il 31 marzo prossimo.

Possono aderire le persone non autosufficienti che siano dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e/o alla gestione magistrale e i pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici, i loro coniugi conviventi e familiari di primo grado, i giovani minori orfani di dipendenti pubblici iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie o alla gestione magistrale e di utenti pensionati della gestione dipendenti pubblici residenti nel territorio dei Comuni del C.I.S.A. 31: Carignano, Carmagnola, Castagnole P.te, Lombriasco, Osasio, Pancalieri, Piobesi T.se, Villastellone.

Si tratta di interventi socio assistenziali che aiutano gli utenti ad affrontare, risolvere e gestire le difficoltà legate alla situazione di non autosufficienza.

La domanda, da inviare esclusivamente in modalità telematica, potrà essere presentata presso la segreteria del C.I.S.A. 31 (Carmagnola, via Avv. Cavalli 6, tel. 011.9715208) entro il 27 febbraio. Prima di attivare la domanda il richiedente dovrà aver presentato al D.S.U. (Dichiarazione Sostitutiva Unica) finalizzata al rilascio della certificazione del valore ISEE ordinario o socio sanitario o ISEE minorenni ed essere iscritto nella banca dati dell’INPS (ad esempio nel caso di coniuge convivente, il familiare di primo grado, il genitore superstite di minore orfano di iscritto o pensionato, il tutore, l’amministratore di sostegno).

Le attività sono finanziate dal Fondo Credito e attività sociali, alimentato dal prelievo obbligatorio dello 0,35% sulle retribuzioni del personale delle Pubbliche Amministrazioni in servizio.

Il progetto avrà durata di 9 mesi.