Casa Pellico: il musicologo Alberto Basso apre un ciclo di incontri culturali del Fai

Casa Pellico ospita la nuova sede del Fai di Saluzzo, che proporrà incontri con personalità del mondo musicale e artistico

Museo-Casa-Pellico-la-Pancalera

Il Museo ospita la nuova sede del gruppo. Aprirà ogni terzo giovedì del mese per informazioni, iscrizioni, visite al museo in chiave Fai.

Dopo la prima apertura ai visitatori della Casa museo Silvio Pellico, il gruppo Fai Saluzzo apre in sede gli incontri con personalità del mondo musicale e artistico. I primi due appuntamenti sono riservati ad “autori” saluzzesi. Ci saranno un musicologo e un pittore, per conversare su aspetti delle loro passioni professionali, conoscere i loro interessi culturali e quanto avranno desiderio di raccontare.

Il ciclo degli appuntamenti sarà inaugurato martedì 5 febbraio alle 17,30, dal musicologo di fama internazionale, ma saluzzese d’adozione, Alberto Basso. É autore di prestigiosissimi saggi, fondamentali per la Storia della musica.

Titolo della sua conversazione sarà “Le mie passioni”, condotta dalla insegnante di Storia dell’arte e musicologa Carla Bianco.

Marco Piccat, Capo Gruppo Fai Saluzzo:  “Ringrazio a nome del FAI per la grande disponibilità, il professor Alberto Basso, che possiede, oltre alle tante virtù professionali, anche la singolare particolarità di abitare nel complesso edilizio di cui il museo pellichiano è parte, assicurando così al luogo la vivacità e continuità di una presenza artistica culturale”.

Ingresso a contributo volontario non inferiore a 5 euro. In ragione della limitata capienza della sala si consiglia la prenotazione al numero telefonico: Fai Saluzzo: 370 306 9154

A seguire, per chi è interessato, incontro conviviale al ristorante “Casa Pellico” piazza dei Mondagli 5 (prezzo 25 euro).

Secondo incontro, giovedì 7 marzo, sempre alle 17,30 in Casa Pellico. Titolo “Il mio Leonardo”: conversazione con l’artista Franco Giletta.

La casa museo, nuova sede Fai in base all’accordo triennale con l’amministrazione comunale, sarà aperta al pubblico dalle 15 alle 17 ogni terzo giovedì del mese. Ci si può rivolgere per informazioni, iscrizioni, distribuzione di calendari e per le visite al museo in chiave FAI.