Bollini RosaArgento: premio alla RSA di Racconigi

Residenza Sanitaria Assistenziale a misura di donna

premio - la pancalera

CUNEO

La RSA di Racconigi, la cui gestione è stata affidata dall’ASL CN1 ad Amos s.c.r.l. dal 2008, è stata premiata oggi da Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna – nell’ambito della prima edizione dei Bollini RosaArgento, il riconoscimento su base biennale attribuito alle strutture, pubbliche o private accreditate, attente alla salute, al benessere e alla dignità delle persone ricoverate, in particolare della donna, che gode del patrocinio di 9 Società scientifiche e associazioni. Sono 99 le Residenze Sanitarie Assistenziali (Rsa) distribuite sul territorio nazionale premiate da Onda; la struttura Racconigese ha ottenuto due Bollini RosaArgento. Uno degli obiettivi dei Bollini RosaArgento è quello di fornire alle famiglie uno strumento di orientamento, una sorta di “tripadvisor sociale”, per scegliere il luogo di ricovero più adatto per i propri cari non autosufficienti.
Il riconoscimento è stato ritirato oggi a Milano presso la sede della Regione Lombardia dall’Ing. Luisa Degiovanni (membro del Consiglio di Amministrazione di Amos Scrl) e dal dott. Matteo Mondino (Direttore della RSA di Racconigi).
In Piemonte le donne over 65 sono 620 mila, 3 su 4 hanno almeno una malattia cronica, meno del 40% è in buona salute e circa 30 mila risiedono in una Rsa, la maggior parte in condizioni di non autosufficienza. L’invecchiamento della popolazione trascina dietro a sé una serie di conseguenze in termini di fragilità della persona, malattia e disabilità, che, uniti al fenomeno di mutamento del tessuto familiare in atto, rendono più complessa la gestione della persona non autosufficiente. Per questo Onda, sulla base dell’esperienza positiva dei Bollini Rosa, ha deciso di rivolgere la propria attenzione a questo mondo.