Al via la Piazza Ragazzabile per l’estate dei giovani

La Piazza Ragazzabile compare di nuovo nell’estate 2014. Si tratta di un progetto adottato da tanti comuni che coinvolge i giovani adolescenti in attività ed iniziative a favore del proprio territorio: «Un cantiere-laboratorio di esperienze civiche urbane» viene definito in un blog che presenta un’altra esperienza territoriale.

«Alla base del progetto – ha dichiarato il presidente del Consiglio di Amministrazione del C.I.S.A.31, la dottoressa Valeria Torazza – c’è l’ambizione di attivare e sviluppare il senso civico e di cittadinanza nei ragazzi dai 15 ai 17 anni per i quali i Comuni e il Consorzio C.I.S.A.31 hanno definito attività di laboratorio e di aggregazione, legate, quest’anno, alla mobilità sostenibile, ai piccoli interventi a favore della collettività e alla legalità».

In pratica i giovani che ne fanno richiesta entreranno a lavorare in un gruppo che si ritroverà per alcune ore quotidianamente dal 7 luglio all’1 agosto, per formarsi, discutere, lavorare e alla fine festeggiare in uno spirito di aggregazione e di convivenza civile.

La formazione, oltre alla sicurezza avrà per oggetto la bicicletta. Verrà coinvolto un artigiano ciclomeccanico che insegnerà i piccoli accorgimenti per mantenere in ottimo stato il mezzo di trasporto più adatto allo sviluppo della mobilità sostenibile e ai ragazzi. Sul tema della mobilità e sicurezza ci sarà un incontro con un rappresentante del corpo di polizia municipale per presentare o ricordare le norme di sicurezza stradale da rispettare.

A questo si aggiungerà un intervento sulla legalità in collaborazione con l’associazione Libera.

Tutti i comuni del C.I.S.A.31 hanno adottato il progetto; il Consorzio sta curando con un particolare coinvolgimento gli interventi nelle realtà più piccole per le quali è stato necessario aggregare più comuni.

Le iscrizioni sono già chiuse a Carmagnola e a Piobesi Torinese. Nei comuni di Carignano, Villastellone, Osasio, Castagnole, Lombriasco e Pancalieri è possibile iscriversi entro il 27 giugno, nei rispettivi comuni di residenza, compilando il modulo di iscrizione reperibile negli uffici comunali (per informazioni rivolgersi alle segreterie dei comuni interessati).

«I gruppi di adolescenti di Piazza Ragazzabile – conclude il Presidente del C.I.S.A.31 – svilupperanno nuove competenze manuali e una maggiore consapevolezza del rispetto dell’ambiente e della comunità. La speranza è inoltre quella di creare un legame che vada oltre l’esperienza estiva, tra i giovani e le Amministrazioni comunali al fine di avere una comunicazione stimolante nelle due direzioni con una maggiore consapevolezza dei problemi e delle difficoltà e con un approccio più propositivo da entrambi i versanti».