A Carmagnola la “Vindicta carmagnolensis”, rievocazione storica

La manifestazione storica che rappresenta la Vindicta carmagnolensis sarà sabato 19 maggio, con sbandieratori, sfilata in costumi d’epoca e rappresentazione teatrale

Sbandieratori-la-pancalera

Sabato 19 maggio si svolge nel centro storico di Carmagnola la “VINDICTA CARMAGNOLENSIS – La storia secondo noi…”, prima edizione di una nuova manifestazione storica organizzata dall’Ufficio Manifestazioni del Comune di Carmagnola in collaborazione con la Pro Loco, il Gruppo Teatro Carmagnola, l’associazione 7DSenior e il Gruppo Palio Borgo San Giovanni.

La Vindicta Carmagnolensis affonda le proprie radici nelle vicende di Francesco Bussone, meglio conosciuto come “Il Conte Carmagnola”. Il celebre personaggio carmagnolese nel 1432 venne giustiziato a Venezia, accusato di tradimento dal Senato del Doge.
A partire da questo evento storico, l’evento proporrà agli spettatori una rappresentazione in chiave storica di un evento immaginario, ricamato attorno alla figura del Conte.

Il Marchese Ludovico II, di passaggio a Carmagnola dopo le nozze con Giovanna del Monferrato, porta in dono come prigioniero un membro del Consiglio dei Dieci di Venezia, responsabili della decapitazione del Carmagnola.
I carmagnolesi decidono di non giustiziare il Consigliere veneziano, ma piuttosto di sbeffeggiarlo e coprirlo di ridicolo in pubblica piazza, ottenendo così la loro vendetta per la tragica sorte del loro concittadino.”
Sarà questo il tema dell’evento che si svolgerà la sera del 19 maggio, presso il cortile del municipio e le vie del centro storico, a partire dalle ore 20:45 e fino alla mezzanotte circa.

Il programma

Dalle ore 17,00 il centro storico Città di Carmagnola diventerà un grande ristorante sotto le stelle dislocato in undici punti di ristorazione denominati “Taverne” dove poter degustare piatti tipici della cucina piemontese.
La manifestazione storica avrà inizio alle ore 20:45 in Piazza Sant’Agostino con una esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo Moretta di Alba. Proseguirà alle ore 21 in Piazza del Popolo da dove partirà la sfilata storica con decine di figuranti in costume. Ci saranno i gruppi carmagnolesi di Palio San Giovanni, Castello, Salsasio, San Bernardo, San Michele e Santa Rita ed i gruppi ospiti Borgo Talle di Alpignano, Gruppo storico Arduino di Testona, Gruppo Storico Conti Vagnone di Trofarello, Gruppo Storico del Saluzzese, Gruppo Storico Ordine del Grifone di Villanova Canavese, I Notabili di Cambiano, La Lancia Spezzata di Vinovo, Nobili Tana di Chieri e Vinovo Castello.

Il percorso della sfilata parte da Piazza del Popolo. Si dipanerà in via Valobra, Piazza IV Martiri, Via Donizetti, Via Bobba, ingresso dei Giardini del Castello e Via Silvio Pellico arrivando al Cortile del Municipio. Qui alle 22.15 inizierà la rappresentazione teatrale con testi, scenografie, recitazione e regia a cura del Gruppo Teatro Carmagnola con la collaborazione dell’associazione 7DSenior.
Nei Giardini del Castello, alle ore 23:30 ci sarà una nuova esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo Moretta di Alba. Alle 23:15 si consumerà “La Vendetta” con i vendicatori – rappresentanti dei borghi San Giovanni, Castello, Salsasio, San Bernardo, San Michele e Santa Rita di Carmagnola. Cercheranno di far cadere il membro del Consiglio dei Dieci di Venezia nella vasca piena d’acqua di un “dunk tunk”. Si tratta di un gioco nel quale colpendo un bersaglio con una pallina si apre una botola e il malcapitato casca nella tinozza sottostante.

La vendetta dei carmagnolesi

La manifestazione intende quindi simulare, in maniera divertente, l’episodio immaginario della “vendetta dei carmagnolesi” attraverso l’umiliazione del senatore veneziano in pubblica piazza.
L’intenzione dell’amministrazione carmagnolese è quella di recuperare la tradizione e gli avvenimenti passati della città, seppur con buona dose di fantasia, per riscoprire il senso di appartenenza alle radici storiche della Città.

Commenta l’Assessore alle Manifestazioni, Vincenzo Inglese: “Con questa nuova manifestazione vogliamo riproporre ai carmagnolesi e ai visitatori un nuovo appuntamento a carattere storico che ormai manca da tempo nel panorama delle manifestazioni carmagnolesi. Questa rappresentazione sarà l’occasione di offrire al pubblico un evento nuovo e interessante, che valorizzi l’impegno dei gruppi storici e carmagnolesi e non. Sarà una grande festa per tutti”.

Il 18 maggio dalle ore 21 nel Cortile del Municipio ci sarà il “Medieval Party” per i giovani con musica e balli a cura della Consulta Giovanile di Carmagnola.