“Vestivano di nero”, il nuovo libro di Santi Maimone

Per l’autore carmagnolese Vestivano di nero è il terzo libro, ambientato ai tempi del nazismo tra Sicilia e Germania

Vestivano-di-nero-la-pancalera

Il carmagnolese Santi Maimone ha pubblicato un nuovo libro, dal titolo Vestivano di nero, Edison Publishing. Uscita a fine 2018, l’opera racconta la storia immaginaria di Carmelo, membro del Comitato di Liberazione dell’alta Italia mandato in missione in Sicilia per scoprire modi e tempi dello sbarco degli alleati. Il protagonista si trova così a partecipare alle locali lotte partigiane, smascherando un informatore dei tedeschi.

L’attenzione si focalizza poi all’interno di un campo di concentramento tedesco nell’Europa del nord, dove è stata internata anche una bella ragazza di nome Alice. Nel campo sale l’entusiasmo dei soldati tedeschi quando arrivano le donne arrestate dopo l’armistizio decretato dall’Italia l’8 settembre del 1943.

Il racconto si chiude con l’uccisione, raccontata in sintesi, del dittatore italiano vissuto all’epoca dei fatti.

Santi Maimone aveva già pubblicato un primo libro con Edizioni Canova e successivamente Lena nel 2016 con Edison Publishing.

Il libro Vestivano di nero è disponibile a Carmagnola presso la Libreria Mondadori in via Gardezzana 20.