Mercato Carmagnola, lo spostamento dal 29 agosto

Oggi prova generale di dislocazione dei banchi del mercato non alimentare

mercato-la-pancalera

Si terrà oggi, mercoledì 22 agosto, dalle ore 14 in via Valobra e in piazza IV Martiri la simulazione di collocazione dei banchi del mercato non alimentare del mercoledì, negli spazi individuati per la nuova dislocazione del mercato.

A partire da mercoledì 29 agosto, il mercato del mercoledì si svolgerà secondo la nuova collocazione, che prevede il trasferimento, già effettuato, dei banchi della frutta e verdura in piazza IV Martiri, il mantenimento di una singola fila di banchi in via Valobra, lo spostamento degli altri operatori di via Valobra in piazza IV Martiri e il trasferimento, anche questo già effettuato degli operatori di via Bobba in piazza Italia, nel controviale di viale Garibaldi.

Giunge così al termine il complesso iter che ha condotto l’Amministrazione e gli ambulanti a concertare la nuova dislocazione dei banchi del mercato del mercoledì, al fine di incrementare la sicurezza dell’area mercatale e offrire ai fruitori un mercato accessibile, ordinato e sicuro.

Il commento dell’Amministrazione

Il tema della sicurezza del mercato non poteva più essere rinviato” commenta l’Assessore al Commercio del Comune di Carmagnola, Gian Luigi Surra. “In molte altre città questa operazione è stata condotta delocalizzando all’esterno del centro storico i mercati. Noi abbiamo scelto di mantenere il mercato nel centro, anche per non penalizzare il commercio fisso; una strada sicuramente più complessa e lunga, ma auspichiamo, in questo modo, di aver trovato una soluzione più adeguata alla realtà del commercio carmagnolese”.
Siamo convinti che la vocazione mercatale della nostra città, da sempre riferimento del territorio limitrofo, verrà rafforzata dalla nuova configurazione che delinea aree di elevata qualità dei prodotti offerti consentendo al commercio fisso, nel contempo, di non apparire defilato”, commentano il Sindaco, Ivana Gaveglio e l’assessore Surra. “Sicuramente potrà emergere qualche disagio in fase iniziale, dal momento che lo spostamento coincide anche con l’edizione annuale della Fiera del peperone; da parte nostra assicuriamo la massima disponibilità del Comune a collaborare con operatori e utenti per risolvere le eventuali problematiche che dovessero insorgere”.