Incontro con Tiziano Gaia, direttore del comitato scientifico del Museo del Vino

Tiziano Gaia sarà a Carmagnola venerdì 13 dicembre per presentare il suo libro “Stappato. Un astemio alla corte di re Carlo”

Tiziano Gaia la Pancalera
Ospite d’eccezione per l’ultimo incontro del 2019 con i Venerdì Culutrali. E’ atteso Tiziano Gaia, direttore del comitato scientifico di Wimo, il Museo del Vino di Barolo.
L’incontro sarà venerdì 13 dicembre alle ore 21 in biblioteca a Carmagnola. Gaia presenterà, nella Sala Solavagione, il suo ultimo libro “Stappato. Un astemio alla corte di re Carlo”. L’autore svelerà i gustosi retroscena della sua decennale attività di degustatore professionista e redattore delle guide enologiche di Slow food.
L’appuntamento è organizzato dall’associazione Ex Allivei del Liceo Baldessano di Carmagnola. E Tiziano è ex allievo. E’ stato a lungo responsabile delle pubblicazioni enologiche di Slow Food tra cui la Guida Vini d’Italia. Nel 2010 ha collaborato con Joe Bastianich al libro “Grandi Vini”. Ha cura l’avvio di Eataly a New York dove per un anno ha gestito l’enoteca di vini Italiani. È autore e regista di documentari, tra cui “Barolo Boys. Storia di una rivoluzione” e “Itaca nel sole. Cercando Gian Piero Motti”. Ha pubblicato “Puoi chiamarmi fratello” (2011), e “Di Vigna in Vigna” (2015). Attualmente collabora con la rivista internazionale “Decanter”.