Progetto per trasformare la stazione ferroviaria di Scalenghe in ostello

Parte la campagna di crowdfunding per il progetto “Staziona! bivacco di pianura” per rivalutare la stazione ferroviaria di Scalenghe da utilizzare come ostello per cicloturisti

Stazione scalenghe la pancalera

Recuperare la stazione ferroviaria di Scalenghe per trasformarla in un ostello innovativo per cicloturisti e ciclo-escursionisti, che sia anche un centro di promozione turistica del territorio del Pinerolese a elevato contenuto tecnologico, un micro hub di socialità per visitatori e per i cittadini di Scalenghe e dei territori limitrofi.

É questo il progetto di  Elena Rudiero, vincitrice del Concorso internazionale di idee “I giovani per un territorio smart aperto all’Europa” promosso dall’Associazione La.Pi.S. – Laboratorio Pinerolese per la città e il territorio Smart. Per finanziare lo Studio di fattibilità tecnico-economica dell’idea “STAZIONA! BIVACCO DI PIANURA” partirà campagna di crowdfunding. Il progetto verrà presentato sabato 13 aprile proprio alla stazione di Scalenghe, alle ore 15.30.

L’idea base del progetto è quella di voler valorizzare, attribuendovi nuovi usi utili alla popolazione e ai fruitori del territorio, immobili dismessi localizzati lungo le piste ciclabili. Un progetto flessibile, utilizzabile per recuperare, oltre a stazioni dismesse, case cantoniere e altri edifici pubblici abbandonati.

Il primo passo che seguirà il progetto, è la realizzazione dello Studio di fattibilità per la stazione ferroviaria di Scalenghe. Prevede l’analisi di tecnologie (impianti e automazione), sistemi modulari per l’allestimento e il relativo sistema informativo digitale.

Amministratori, cittadini, soggetti economici e associazioni possono contribuire al finanziamento dello Studio di fattibilità. Il contributo può essere erogato attraverso la piattaforma Starteed (https://starteed.com/).